giovedì 12 settembre 2013

I dipinti a grafite di Kay Ruane

Kay Ruane, artista americana che dipinge a grafite sui toni del grigio, con qualche sprazzo di colore che illumina il tutto.
Di questi dipinti  mi colpisce, oltre alla bellezza delle figure ritratte, la dovizia di particolari degli interni, quasi tutti sui toni del grigio con  qualche sprazzo di colore che cattura lo sguardo e l'attenzione dello spettatore.  Dietro alle finestre, verso le quali quasi tutte le figure rivolgono lo sguardo, c'è sempre un nuovo scenario...paesi diversi, forse nei quali queste figure vorrebbero catapultarsi dall'interno delle mura della loro casa, forse un desiderio di evasione,  un bisogno di allargare gli orizzonti.. Una velata malinconia e un senso di attesa rendono ancora più emozionante ciascun dipinto.
                




Kay Ruane, artista visivo,  vive e lavora a Cambridge. Il suo lavoro è stato esposto in gallerie e musei in tutto il paese, tra cui il Museo DeCordova a Lincoln, MA, il Carnegie Museum, a Pittsburgh, Lyons Wier Gallery di Chicago e New York, Jenkins Johnson Gallery di New York, Ohio State University, il Muscarelle Museum of Art, Williamsburg, VA, la William E. Galberg Galleria presso il College of DuPage , Indiana University e l' Università di Minneapolis of Art & Design .







Nel 1997 ha ricevuto un National Endowment for the Midwest Fellowship Award Arte / Arti e Minnesota State Arts Board concessione comunione. Nel 1999 Kay è stato assegnato alla Fondazione Viaggi Girolamo e Borsa di Studio. Nel 2002 ha ricevuto il Provincetown Fine Arts Work Center / Copley Society 2002 Residency Fellowship.









I disegni in scala di grigi di ay Ruane sono punteggiati  con schiocchi di colore vibrante su dettagli accuratamente selezionati che legano nel tema generale di ogni pezzo. I dettagli intensi a volte possono sorpassare i disegni stessi, ma sono spesso ciò che coinvolgono lo spettatore in e puntiglio la sua curiosità per le scene fantastiche.











Anche se Kay modella le figure femminili nei suoi disegni su se stessa, si sforza di non solo esplorare la propria identità e le relazioni con il mondo, ma quelli delle figure, che hanno le loro identità distinte da se stessa. I mondi mistici che crea sono facile perdersi dentro e si chiedono, e lo spettatore sono liberi di assemblare le proprie idee sui diversi significati di ogni opera. 









Anche se le qualità oniriche ed eteree dei suoi pezzi provocano l'immaginazione, riescono ancora a rimanere abbastanza facilmente riconoscibili, come se fossero i propri sogni ad occhi aperti.








"Per anni ho disegnando figure all'interno di una stanza con micro paesaggi fuori dalle finestre. Penso ai disegni come diorami, o minuscoli mondi di grafite. In un primo momento questi disegni erano formale nel linguaggio figurato, così come rigorosamente in bianco e nero."











"Recentemente, ho pagato molto di più attenzione ai dettagli come il tipo di fiore, il titolo di un libro sul tavolo o di un dipinto sul muro. Voglio che questi dettagli per riferiscono a temi specifici in ogni disegno, con una dose di umorismo e sessualità. Spesso il tema specifico è connesso ad una disconnessione culturale, così come un desiderio di essere una parte di una diversa realtà fisica e la coltura che comprende. "








"Al tempo stesso, vi è la paura di sperimentando la cultura, o altro mondo, rappresentata da ciò che è "fuori dalla finestra". I dettagli sono talvolta sovrabbondante e prendono il disegno verso l'eccesso, letteralmente invadendo lo spazio della figura. "









"Anche se sono il modello per le figure dei disegni, io uso la mia immagine come luogo di partenza e di ogni figura quindi crea la sua stessa vita. Io uso i dati definitivi per esplorare il mio senso di identità e le mie relazioni con il mondo fisico. "






http://www.kayruane.com.





Nessun commento:

Posta un commento