giovedì 12 dicembre 2013

I dipinti mamorei di Pier Toffoletti


Pier Toffoletti
Pier Toffoletti

Pier Toffoletti nasce nel 1957 in provincia di Udine.La passione di Pier per l'arte nasce fin da giovanissimo. I suoi familiari si accorgono presto delle potenzialità artistiche ereditate dal nonno.









A 12 anni un paio di libri d'arte su Michelangelo e Cézanne regalatigli dalla zia, lo spingono a cercare di riprodurre quelle figure e quindi, invece di comprarsi cose da ragazzi come tutti i suoi coetanei, appena ha un po' di soldi Pier va in una drogheria della vicina Cividale a comprare il necessario per dipingere.








Si iscrive all'istituto Statale d'Arte di Udine, dove inizia a studiare i classici e rielabora in diverse tecniche alcune opere di Michelangelo, coltivando anche un'altra grande passione: la fotografia.








Nel '76 consegue il diploma in Arte applicata, grafica pubblicitaria e fotografia. Per dieci anni fa parte del Gruppo Regionale di Soccorso Alpino Sezione Speleologica. Il legame con la natura diventa sempre più stretto. 








Pier sente forte e irrefrenabile l'esigenza di ricreare superfici naturali come lastre di pietra grezza solcate da segni e graffiti che tanto l'hanno colpito nella sua avventura di speleologo.Infatti le sue opere sembrano talvolta scolpite nella pietra. 








I materiali stessi come polveri di marmo, argille o sabbie che l'artista usa per le superfici dei suoi quadri vengono portati in superficie dalle profondità delle sue esplorazioni.








Le figure dipinte, per lo più femminili, entrano a far parte integrante del fondo con pochi tocchi di pennello.  il soggetto, la donna, è un pretesto per rappresentare l'essenza naturale che in fondo è in ognuno di noi. E' la natura stessa spogliata di ogni pregiudizio o maschera.











www.piertoffoletti.com

Nessun commento:

Posta un commento