venerdì 27 dicembre 2013

Il surrealismo di Menna Barreto


Sonia Menna Barreto è nata a São Paulo  Brasile nel 1953.  Il suo nome è Sonia Regina Menna Barreto Gomes de Barros Falcão. Ha frequentato il corso di pittura  nella scuola di pittura  chiamata Waldemar da Costa. 









Nel 1980, ha iniziato a frequentare lo studio del fotografo Luiz Portinari, fratello Candido Portinari, presso il Centro Arti Cândido Portinari. Durante questo periodo, ha incontrato la vita artistica, movimenti, sentito molte storie raccontate da Portinari che vivevano con i grandi pittori, scrittori e poeti della stagione. 









Dopo il contatto con l'opera di Max Ernst, De Chirico, Magritte e Paul Delvaux, il lavoro di Sonia passò al Surrealismo. Questa fase è stata decisiva per la sua carriera, diventando importante per sviluppare il tuo lato creativo, risolvendo tecnica e tematica stessa senza i problemi di accompagnamento degli insegnanti.









Il suo spirito creativo ha cercato terre e personaggi che popolano la fantasia di persone di ogni età.  La sua tecnica ha origine nei pittori fiamminghi del XV secolo, mescolando iperrealismo con minuzie della tecnica francese del Trompe L'oeil. Le sue opere sono presenti in collezioni private in Brasile e all'estero.








" La mia passione e la mia vera vocazione eco nella pittura - olio. La malleabilità della pittura ad olio mi dà la possibilità di "disegnare" con il pennello ciò che è stato pensato come immagine."









Il suo spirito creativo ha cercato terre e personaggi che popolano la fantasia di persone di ogni età.
La sua tecnica ha origine nei pittori fiamminghi del XV secolo, mescolando iperrealismo con minuzie della tecnica francese del Trompe L'oeil. 











Le sue opere sono presenti in collezioni private in Brasile e all'estero.L'artista utilizza tecniche nel loro lavoro come serigrafie, olio su lino, giclées e molti altri e prepara da sè anche gli inchiostri.











"L'idea per il tema originale proviene in quello che io chiamo fase "emozionale". Può venire da un libro che ho letto, un viaggio che ho fatto un gioco - qualcosa che mi tocca". "Quando qualcuno guarda il mio lavoro e sorride, questo implica che almeno per un pò ha  capito il significato  ed ho raggiunto il mio obiettivo.  C'è sempre una storia dietro l'immagine, dipinta nella forma di una storia e c'è quasi sempre una situazione divertente, raccontata con umorismo. Ha scelto  lo stile del surrealismo e  del trompe l'oeil  perchè  sono i veicoli per arrivare a questa strada".





www.mennabarreto.com.br






Nessun commento:

Posta un commento