giovedì 7 novembre 2013

I ritratti onirici di Joan Dumouchel


"La  maggior parte del mio lavoro è stato influenzato da artisti di circo, poesi e musica. Mi piace mettere le figure in un ambito sognante o magico, che immerge lo spettatore in un'atmosfera senza tempo e onirico......"Quando creo figure, io le abito  per un attimo e  vedo vivere le mie emozioni e le mie fantasie attraverso di loro. Mi affascina ... e mi sembra che questa sia la creazione magica"













Nata nel 1953 a Montreal, in Canada, Joan Dumouchel dimostrato tendenze artistiche fin dalla in giovane età, disegnando oggetti e figure.












Il disegno  ha dato  a Dumouchel uno sbocco creativo che le ha permesso di esprimere i suoi pensieri e le emozioni interiori,  tratto che può  essere visto nella sua opera d'arte. 
La Dumouchel sviluppato il suo interesse per la ritrattistica e pittura figurativa durante gli studi presso l'Università del Quebec a Montreal.
I soggetti  di  Joan Dumouchel sono  ispirati  al mondo del circo, in cui il padre lavorava  come artista.  Da qui le sue  vivaci figure teatrali in un mondo onirico senza tempo che è pieno di colore ed esuberanza come  si rivelano emotivamente nei loro occhi e nell'espressione del viso.






















Nell'esecuzione di ogni opera inizia con la creazione di disegni a carboncino per  sperimentare  diverse espressioni e quindi  li approfondisce  quando  crea la sua composizione finale.
Pur conservando il manierismo contemporaneo, lo stile di  composizione richiama alla sensibilità rinascimentale nella ritrattistica e  negli ornamenti con foglie d'oro. 





































2 commenti: