domenica 24 novembre 2013

Le donne in gabbia di Sandra Chevrier

"C'è stato un momento preciso nel tempo che mi ha fatto capire che volevo essere un artista. Sono entrata in una galleria a Montreal all'età di quattordici anni. Ero attratta dalla pittura  della grande Heidi Taillefer.... Improvvisamente ci fu una corsa di emozione dentro di me, e ho iniziato a piangere. Mi ha fatto capire che volevo essere in grado di far sentire alle persone una forte emozione, mentre guardano una delle mie creazioni. Un'immagine può valere più di mille parole."











Artista, illustratrice  e pittrice , Sandra Chevrier , crea il suo lavoro con un forte messaggio di libertà sociale. Attualmente vive a Montreal con la sua famiglia. Ha conseguito il diploma di laurea in Arti Visive e supporti di UQAM .  







Il suo lavoro prende inizio da una vasta gamma di  enigmi emozionali e concetti che hanno stabilito lo standard della nostra comunicazione moderna.


Sandra Chevrier





"Per me, l'arte non è solo un modo di espressione, è un linguaggio in sé. E 'la liberazione di qualcosa che ho dentro. Quando ero più giovane, l'ho usata come una liberazione, proprio come si potrebbe usare un diario. Ora, è una parte della mia  vita quotidiana, è diventata  una necessità, un farmaco."


Sandra Chevrier



Sandra Chevrier




Il messaggio  che Sandra vuole comunicare con la sua serie "Gabbie" è sulle donne che cercano di trovare la libertà dalle gabbie di preconcetti contorte della società su quello che una donna dovrebbe o non dovrebbe essere. In questo modo, la società chiede loro di essere super-eroi.





Sandra Chevrier


Le sue gabbie sono realizzate con vernice  o fumetti che mascherano l'identità dell'  essere umano femminile e simboleggiano la lotta che le donne  compiono ogni giorno. Intrappolate all'interno delle aspettative di falsa bellezza e perfezione, le donne sono tenute prigioniere dalle limitazioni forzate su di loro dalla società e dalla cultura. 
















sandrachevrier . com




1 commento: